Immaginate di essere al volante della vostra auto, in una sera d’inverno, magari con un po’ di nebbia, in una città che non è la vostra e che di conseguenza non conoscete bene. Certo il navigatore può essere d’aiuto per orientarvi, ma guardandovi intorno, cosa tenderete a notare e a individuare come punti di riferimento?

Sicuramente a catturare il vostro sguardo saranno le insegne luminose dei negozi e delle attività commerciali. E quali tra queste risulteranno più riconoscibili da lontano, anche all’interno di un panorama oberato di luci e scritte, donando al contempo un senso di familiarità e sicurezza?

La risposta è scontata, perché la riconoscibilità delle insegne delle farmacie (le classiche croci luminose, per intenderci) è decisamente elevata. Esse ci permettono immediatamente di associare l’immagine (la croce, prima ancora della scritta “Farmacia”) al luogo vero e proprio, facendo scattare meccanismi inconsci, spontanei e non veicolati.

Dunque risulta indubbia l’utilità delle croci e insegne di farmacie e parafarmacie ai fini dell’orientamento, ma non solo : oltre ad essere delle vere e proprie bussole, esse ci forniscono altre informazioni fondamentali, quali la data, l’ora e la temperatura esterna e altre che variano a seconda della loro programmazione e personalizzazione, come ad esempio gli orari di apertura dell’attività e la segnalazione dell’apertura per turno.

A chi non è successo almeno una volta nella vita (ma scommetto molte di più) di avere un appuntamento e di guardare una di queste croci luminose per assicurarci di essere in orario? Ora abbiamo tutti smartphone (ma anche orologi di ultima generazione, gli smartwatch), ma si tratta di un gesto che nasce spontaneo.
Oppure di sentire particolarmente caldo o freddo e di cercare conferme sulla temperatura esterna in questi indicatori luminosi.

Tutto ciò è possibile grazie alla forte visibilità fornita a queste croci e insegne dai LED di ultima generazione impiegati, noti non solo per l’estrema luminosità, ma anche per la loro efficienza energetica. Efficienza energetica che mai come ora risulta necessaria, in quanto diminuire i consumi aumentando di pari passo il rendimento di un sistema è un obiettivo a cui ambire, oltre ad essere un investimento che si ripaga con il tempo.

Dovremmo essere tutti più attenti a ridurre i consumi elettrici (e non solo), quindi anche la tematica relativa all’ecologia non è trascurabile, sia per quanto riguarda le nostre abitazioni, che le attività commerciali in genere.
Tanto più che un’insegna affidabile deve essere in grado di funzionare 24 ore su 24, 365 giorni all’anno.

Un altro aspetto interessante da notare parlando di questo tipo di croci e insegne è infatti la loro resistenza in termini di tempo e di condizioni climatiche, fattori legati certamente ai materiali utilizzati (parliamo prevalentemente di telai d’alluminio, oltre ai già citati LED) e all’ottima manutenzione, necessaria a garantirne la durata e l’efficienza.

Anche in questo caso, non è difficile notare come si parli di insegne sottoposte a controlli più accurati ed efficienti rispetto ad altre ; spesso ci imbattiamo in ristoranti o bar dalle insegne parzialmente scolorite o spente, a volte con esiti divertenti per gli avventori. Ma questo non riguarda il tipo di insegna preso in esame (le croci e insegne per farmacie, appunto), vuoi per il servizio offerto, che risulta essere di fondamentale importanza, vuoi per la posizione spesso centrale nel contesto cittadino dell’attività in esame. Nel caso poi la posizione della farmacia non sia centrale, a maggior ragione risulta vantaggioso evidenziarla agli occhi della collettività.

Può essere utile, per farsi un’idea su croci e insegne per farmacia , consultare il sito web della Pubblilight, una nota ditta del settore. Dopo questo breve excursus, torniamo a voi, al volante della vostra vettura in una nebbiosa e fredda sera : magari l’insegna a croce della farmacia vi è stata utile per orientarvi o magari cercavate proprio una farmacia di turno.
Magari il solo vederla comparire con i suoi giochi di luce vi ha rassicurati di aver imboccato la strada giusta, magari siete arrivati a destinazione.

Comunque sia andata, non potete negare di averla trovata familiare anche in un contesto sconosciuto, immediatamente riconoscibile in una selva di scritte colorate o nel buio più fitto.
E ora potete proseguire il vostro viaggio.